Atuttapagina.it

Frosinone, in arrivo due isole ecologiche mobili: si troveranno una nella parte alta e l’altra in quella bassa

La settimana prossima, nel weekend, l’amministrazione comunale di Frosinone, mediante l’Assessorato all’ambiente coordinato da Massimiliano Tagliaferri, presenterà alla cittadinanza due isole ecologiche mobili: i due dispositivi saranno collocati nella parte alta e nella parte bassa della città, per permettere ai cittadini di conferire umido, plastica, alluminio, carta-cartone, vetro, indifferenziato, pile, olii vegetali. Il sistema di gestione sarà informatizzato per la regolamentazione e verifica dei conferimenti e per l’elaborazione dei dati. I report stilati, così, permetteranno all’amministrazione e alla società De Vizia di intervenire con eventuali misure correttive, quale, ad esempio, la variazione dell’orario di conferimento o della localizzazione. Le isole saranno spostate ogni notte nei vari quartieri della città, dalla periferia fino al centro, garantendo ulteriormente l’implementazione e la facilitazione della raccolta differenziata, in grado di promuovere anche la premialità delle singole famiglie. Il nuovo programma di igiene urbana introdotto dall’amministrazione Ottaviani con il sistema di raccolta porta a porta sull’intera superficie del capoluogo sta riuscendo, dunque, nell’intento di incrementare la percentuale della differenziata, che ha ormai superato il 70%. Un risultato, questo, che non solo va a beneficio dell’ambiente, ma permette di abbassare i costi fissi di raccolta e smaltimento, con conseguente diminuzione dell’importo delle bollette. Ciò è avvenuto anche grazie all’impegno e al senso civico dei cittadini che, quotidianamente, separano gli scarti e che possono contare anche su un importante alleato per realizzare al meglio questo compito: si tratta dell’app gratuita Junker, disponibile negli store online per Android e iOS. Junker è una piattaforma in grado di identificare immediatamente un prodotto – tramite una semplice scansione del codice a barre o mediante il nome – e, basandosi sulla geolocalizzazione dell’utente, indicare in maniera certa e immediata la corretta modalità di smaltimento. L’app, disponibile in più lingue, interpreta anche i simboli della raccolta differenziata: è sufficiente inquadrare il simbolo nel rettangolo preposto. Inoltre, è possibile attivare il calendario di raccolta mentre, con l’entrata in servizio delle due isole ecologiche mobili, sarà possibile conoscerne, volta per volta, l’esatta collocazione. I cittadini, in questo modo, hanno sempre a disposizione uno strumento rapido, certo, interattivo per differenziare, riducendo il margine di errore e l’esposizione a multe e sanzioni.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni