Atuttapagina.it

La Bristol-Myers Squibb di Anagni annuncia la vendita, ansia per i 700 lavoratori dell’azienda farmaceutica

La Bristol-Myers Squibb di Anagni mette in vendita il proprio stabilimento. La decisione è stata comunicata ufficialmente dalla società ai sindacati e alle maestranze. Da tempo il sito produttivo anagnino era alle prese con un sottodimensionamento. Nella prima decade di dicembre le nuove società interessate all’acquisto della fabbrica effettueranno dei sopralluoghi per poi avanzare le proprie eventuali offerte. La notizia ha ovviamente messo in fibrillazione i 700 dipendenti della storica azienda farmaceutica importante per il territorio ciociaro.
«Si tratta della fine di un’epoca – ha sottolineato il segretario generale della Uiltec Frosinone Mauro Piscitelli – e la decisione da parte dell’azienda di vendere non ci lascia tranquilli. Speriamo che sia una cessione in grado di garantire i livelli produttivi, la continuità e soprattutto i livelli occupazionali che sono stati mantenuti fino a questo momento».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni