Atuttapagina.it

Un passato e un futuro da nerazzurro. Ma questa sera Pinamonti vuole far ruggire il Leone

Tocca a lui, al più giovane di tutti. Longo punterà su Andrea Pinamonti per provare a sbancare San Siro. La condizione non eccezionale delle altre punte e, soprattutto, il suo straordinario momento di forma gli hanno spianato la strada. E allora, quasi a furor di popolo, quello giallazzurro, Pinamonti sarà mandato in campo questa sera dal primo minuto.
Non sarà una partita come tutte le altre per Andrea. Intanto con i suoi soli 19 anni si troverà a giocare al cospetto di 65 mila tifosi: roba da farsi tremare i polsi o le ginocchia. Sarà un banco di prova importante per testare la personalità di Pinamonti, che però alla sua età ha tutto il diritto di farsi prendere dall’emozione: il ragazzo non dovrà essere messo sotto accusa se quelle ginocchia dovessero tremargli.
Il pubblico di questa sera, inoltre, potrebbe tornare ad essere il “suo” pubblico in un futuro neanche tanto remoto. Il cartellino di Pinamonti è di proprietà dell’Inter, che ha ceduto in prestito il giocatore per permettergli di fare esperienza. Quando si sarà conclusa la sua avventura in giallazzurro – e non è detto che accada già a giugno visto che la permanenza al Frosinone potrebbe prolungarsi di un’altra stagione – l’attaccante farà rientro a Milano. E giocherà per il pubblico di questa sera.
Ma questo è ciò che sarà. Intanto fermiamoci a ciò che è. Ovvero un presente che vede Andrea indossare la maglia del Frosinone e, ancor più nell’immediato, chiama in causa il ragazzo dal volto pulito in una partita complicatissima contro una grande squadra. Ma che Pinamonti vuole giocare come un Leone, perché è così che lo vedono i suoi attuali tifosi ciociari. Un Leone che vuole contribuire a regalare un sogno: battere l’Inter a San Siro. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni