Atuttapagina.it

Ferentino, nascondeva in un doppiofondo sotto il sedile della sua auto 7 chili e mezzo di cocaina: arrestato

Nel pomeriggio di ieri una pattuglia della Sezione Polstrada di Frosinone, nel corso dei servizi di vigilanza presso lo svincolo autostradale di Ferentino, ha fermato una Renault Twingo.
Il conducente è stato identificato: si tratta di un 28enne residente a Nettuno con precedenti in materia di stupefacenti e, pertanto, sono stati allertati i poliziotti della Squadra Mobile, anche perché sull’auto gravava un provvedimento di fermo amministrativo.
Nel corso della perquisizione veicolare, ad un esame della moquette sottostante i due sedili anteriori, sono state notate alcune anomalie; il pianale appariva leggermente rialzato ed in parte tagliato.
Si è deciso, quindi, di condurre l’auto presso l’officina meccanica per procedere ad una più accurata perquisizione.
In questo contesto, sollevando la moquette del sedile anteriore lato guida, è stato rinvenuto, in un apposito alloggiamento, un telecomando di piccole dimensioni.
Successivamente è stata rilevata la presenza di un pulsante collegato, tramite filo elettrico.
Il funzionamento contemporaneo del telecomando e del pulsante ha fatto emergere un’intercapedine coperta da una lastra metallica che, debitamente asportata, ha portato alla luce un ampio vano, risultato poi vuoto.
Si è deciso di estendere il controllo anche sulla parte destra anteriore del pianale del veicolo, che presentava le analoghe, anomale, caratteristiche.
È stato rinvenuto, quindi, un modello speculare di telecomando: agendo contemporaneamente con il telecomando e con il pulsante, un congegno elettrico ha consentito l’apertura, tramite un pistoncino elettropneumatico, di un ulteriore doppiofondo dove risultavano stipati ben sette panetti, sigillati con nastro da imballaggio trasparente e busta in cellophane avvolta e termosigillata, contenente sostanza di consistenza polverosa, pressata, di colore bianco, risultata essere cocaina, per un peso complessivo di 7 kg e mezzo, come accertato presso il laboratori della Polizia Scientifica.
Per l’uomo è scattato l’arresto; è stato trasferito, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, presso la casa circondariale di Frosinone per la successiva udienza di convalida dinanzi al Gip.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni