Atuttapagina.it

Frosinone, è il momento di dare di più: rendi orgogliosa la tua gente

Può una partita di metà dicembre essere già considerata l’ultima spiaggia di una squadra? Sì, se quella squadra ha totalizzato solo 8 punti nelle 15 gare precedenti e se in questo periodo è riuscita a vincere una sola volta.

Il Frosinone oggi affronterà un appuntamento decisivo per il suo futuro: ottenere finalmente il primo successo in casa vorrebbe dire riaprire i giochi per la salvezza e sognare un obiettivo che in questo momento appare quasi irraggiungibile. In caso contrario, se il Leone non sfrutterà l’ennesima occasione sul proprio campo, il discorso potrebbe essere già considerato quasi definitivamente chiuso.

Attenzione, però, c’è un’importante precisazione da fare. I tifosi non chiedono le vittorie, la salvezza a tutti i costi, una classifica di tutt’altro genere rispetto a quella attuale. Chiedono, invece, che i giocatori si battano con onore, che rispettino la maglia e i colori che vestono, che facciano essere orgogliosi di loro la Ciociaria. Sono passati poco più di due anni da quel giorno di maggio del 2016, non certamente due secoli: proprio contro il Sassuolo i tifosi applaudirono una squadra appena retrocessa. Perché a Frosinone la gente, questo è il messaggio rivolto a ogni singolo giocatore che oggi scenderà in campo, ti batte le mani anche se non sei riuscito a raggiungere il tuo obiettivo sportivo. A patto, però, che tu abbia dato tutto per cercare di fare il possibile per inseguirlo quell’obiettivo. E oggi, a distanza di poco più di due anni da allora, è la stessa cosa. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni