Atuttapagina.it

Lavoro, l’assessore regionale Di Berardino: “Proroga della mobilità nelle aree di crisi è un atto necessario”

«Continuiamo a lavorare con il Ministero del Lavoro per trovare le coperture finanziarie necessarie alla proroga della mobilità per i lavoratori delle aree di crisi industriali complesse». Lo dice in una nota Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e Nuovi diritti della Regione Lazio.

«Sono 1.600 – continua Di Berardino – le persone che rischiano di perdere qualsiasi forma di sostegno al reddito: uno scenario contro il quale la Regione Lazio è pronta a fare fino in fondo la propria parte, come già dimostrato negli incontri realizzati congiuntamente al Ministero del Lavoro e presso la Regione stessa; in via Cristoforo Colombo il tavolo non è stato mai chiuso e lo terremo aperto fino al raggiungimento di una sintesi condivisa con le organizzazioni sindacali. Nessuno verrà lasciato solo soprattutto in questa fase: stiamo compiendo grandi sforzi e stanziando ingenti risorse per la reindustrializzazione delle aree di crisi, dove si inserisce anche l’Accordo di programma per la riconversione e riqualificazione industriale del sistema locale di Frosinone, sottoscritto a ottobre scorso tra Regione Lazio e Mise e che, finché non porterà a nuovo fabbisogno occupazionale, dovrà essere accompagnato necessariamente dal supporto al reddito per i disoccupati».

«Infine – conclude l’assessore – siamo pronti a riconvocare nei prossimi giorni il tavolo presso la Regione di concerto con le altre istituzioni, le Prefetture locali e le organizzazioni sindacali».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni