Atuttapagina.it

Nessuna novità sul tecnico: Longo non si dimette, la società non lo esonera. E per il Leone passa altro tempo prezioso

Più passano le ore e più aumentano le possibilità che la situazione resti così com’è. La fase di stallo attuale non fa bene al Frosinone, “ostaggio” dell’indecisione della società e dell’ostinazione dell’allenatore. Nessuno rompe gli indugi: sulla panchina del Leone continua ad esserci Moreno Longo e, a 48 ore dalla sconfitta con il Sassuolo, c’è la possibilità, neanche tanto remota, che il tecnico possa proseguire almeno fino alla prossima partita, quella di Udine di sabato prossimo.

La squadra ha bisogno di uno shock e, per quanto Longo non sia l’unico responsabile della situazione attuale – anzi, le colpe maggiori della disastrosa stagione del Leone vanno cercate altrove -, è anche quello che potrebbe dare una scossa al Frosinone facendosi da parte. L’impressione è che il club stia vivendo una fase di incertezza sul da farsi. Forse aspetta le mosse dell’allenatore, che però non sembra disposto a rassegnare le dimissioni. E a rimetterci, appunto, sono il Frosinone e i suoi tifosi, i quali hanno già scaricato il tecnico. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni