Atuttapagina.it

Palermo, clochard ucciso con una spranga: 16enne confessa

Ha confessato dopo un lungo interrogatorio il rom di 16 anni fermato dai carabinieri per l’omicidio di Aid Abdellah, il clochard francese di 56 anni ucciso domenica notte e trovato morto sotto i portici di piazzale Ungheria a Palermo. Ha detto al pm del tribunale minorile di avere colpito con un spranga la vittima, spiegando però che non voleva ucciderlo. Lo ha colpito per prendere qualche decina di euro che l’uomo teneva nel portafoglio e forse il cellulare.

Il ragazzo mercoledì era stato interrogato per molte ore fino a tarda sera. I carabinieri hanno individuato il 16enne dopo aver visionato i filmati provenienti dalle telecamere della zona e hanno osservato che il ragazzo sarebbe stato accompagnato da un altro rom di 12 anni.

Gli atti del fermo sono stati trasmessi alla procura dei minori. Il sostituto procuratore Daniele Sansone ha disposto il sequestro di alcuni oggetti e indumenti nell’abitazione del ragazzo dopo la perquisizione.

Fonte: Tgcom24

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni