Atuttapagina.it

Insulti razzisti all’ex ministro Kyenge, Calderoli condannato a 18 mesi

Roberto Calderoli è stato condannato in primo grado a un anno e sei mesi dal tribunale di Bergamo per diffamazione aggravata dall’odio razziale. Il senatore della Lega, nel luglio 2013, aveva dato dell’orango a Cecile Kyenge. L’ex ministro per l’Integrazione del governo Letta non si è costituita parte civile e non sono previsti risarcimenti di natura economica.

L’attacco a Cecile Kyenge, avvenuto durante un comizio della Lega a Treviglio (Bergamo), suscitò molte polemiche a tal punto che anche l’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano intervenne per ammonire Calderoli. Il senatore aveva poi chiesto scusa in Parlamento.

Fonte: Tgcom24

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni