Atuttapagina.it

L’orgoglio e la tigna per continuare a crederci, forza Leone!

Ci si aspettava di vedere, alla ripresa del campionato, un Frosinone rinnovato (e rinforzato) dal calciomercato. E, invece, fin qui la società è rimasta praticamente inoperosa. Inoltre, le ultime sono state settimane che hanno tolto dalle possibili scelte di formazione tanti giocatori per infortunio o per squalifica. Ma al Frosinone restano due armi: la tigna e l’orgoglio. Quella tigna e quell’orgoglio che non mancano ai tifosi del Leone, che vogliono continuare a crederci.

L’Atalanta è forse il peggior avversario che potesse capitare al Frosinone in questo momento, Juventus a parte. Il miglior attacco della Serie A e la squadra che gioca il calcio più piacevole in Italia affronteranno un Leone che non è ancora battuto. E, poi, c’è l’incognita dei 22 giorni di pausa del campionato: non è da dare per scontato che l’Atalanta abbia la stessa condizione vista sul finire del 2018. Insomma, bisogna crederci perché niente ancora è deciso e perché è nel Dna del popolo ciociaro continuare a lottare finché resta viva la speranza. Dai Frosinò! (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni