Da robot umanoide a personal trainer il passo è brevissimo

Sappiamo alla perfezione come, al giorno d’oggi, la tecnologia ha fatto dei passi in avanti veramente impressionanti. Basti pensare al successo che hanno avuto gli smartphone, che ormai permettono di fare qualsiasi cosa anche lontano da casa, come ad esempio consultare i siti scommesse, oppure comprare un nuovo elemento d’arredo per la propria abitazione o seguire un corso di inglese senza alcun problema.

Non solo smartphone, dal momento che in futuro sarà la robotica a prendere sempre più piede. Ecco spiegato il motivo per cui non devono affatto stupire le ultime notizie che si sono diffuse a livello planetario. Ad esempio, è molto interessante quella che riguarda un robot umanoide che, proprio grazie all’AI, è stato in grado di trasformarsi in un personal trainer a tutti gli effetti.

Che trasformazione!

Questo robot umanoide è diventato un personal trainer, quindi assolutamente in grado di dare supporto ed assistenza a una persona nel corso di una sessione di workout a corpo libero. Sia l’idea che sta alla base di una simile creazione che lo sviluppo dal punto di vista software e, solo parzialmente, anche dal lato hardware, sono merito del grande lavoro che è stato fatto da parte di un gruppo di studenti che fanno parte dell’Alta Scuola Politecnica dei Politecnici di Milano e di Torino. Un gruppo di lavoro che ha lavorato molto bene insieme anche grazie all’efficace coordinamento della prof.ssa Barbara Caputo, del Politecnico di Torino.

Su cosa ha lavorato questo team

Gli sforzi si sono focalizzati soprattutto sullo sviluppo del robot. che cambieranno il mondo del lavoro nel corso dei prossimi anni, che è stato ribattezzato Pepper. L’obiettivo era quello di fare in modo che potesse trasformarsi in un personal trainer, seguendo le linee guida previste dal programma imprenditoriale Pioneer della School of Entrepeneurship and Innovation di Torino. Un lavoro che ha visto anche la collaborazione attiva da parte di Reply.

Questo particolarissimo robot umanoide, quindi, è a tutti gli effetti in grado di effettuare un conteggio accurato delle ripetizioni, ma non solo, dal momento che ha tutte le competenze e conoscenze anche per consigliare come apportare delle correzioni all’esercizio in sé e al modo in cui viene eseguito. Inoltre, è pure in grado di visualizzare le prestazioni precedenti.

Diversi membri del team non hanno perso tempo e hanno già fondato una nuova startup, che è stata ribattezzata Gymnasio e che mira proprio a sfruttare a fondo tutte le potenzialità di questo particolarissimo robot istruttore di palestra.

L’Alta Scuola Politecnica rappresenta un percorso di studi che ha una durata pari a due anni e che si può considerare come una delle tante eccellenze accademiche nel Bel Paese. Il percorso in questione viene sviluppato in maniera del tutto parallela in confronto alla Laurea Magistrale e ha preso via nel corso della stagione autunnale del 2004, grazie all’ottimo lavoro svolto dai Politecnici del capoluogo piemontese e di quello meneghino.

Anno dopo anno questa scuola, vera e propria eccellenza entro i confini italiani, seleziona la bellezza di 150 giovani che dimostrano di avere un talento fuori dal comune: 90 vengono selezionati da parte del Politecnico di Milano e 60 da quello di Torino

Come avviene la scelta? Possono essere scelti solo ed esclusivamente tutti quegli studenti che hanno portato a termine il proprio percorso formativo individuale nel percorso di Laurea Triennale, rispettando ovviamente tempi e scadenza previsti, e hanno proceduto con l’iscrizione a un corso di Laurea Magistrale del Politecnico di Milano oppure di Torino. Uno degli aspetti più interessanti e belli da raccontare in relazione a tutto questo progetto deriva sicuramente dal fatto che i giovani di talento arrivano praticamente da ben 20 Paesi differenti e si caratterizzano per studiare, ma anche e soprattutto per comunicare in lingua inglese. Infine, un aspetto rosa su tale progetto per la maggior parte da parte di donne.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.